TERAMO - Loc. Piano d'Accio - Uscita S.Nicolò a Tordino
Istituti Paritari Cameli > RECUPERO ANNI SCOLASTICI > IL RISCHIO DI DISPERSIONE SCOLASTICA

IL RISCHIO DI DISPERSIONE

Recuperare gli anni per scongiurare un precoce abbandono scolastico

L’alunno che ha subito una bocciatura ha inizialmente di fronte le seguenti alternative:

  1. ripetere l’anno, tornando nella stessa scuola frequentata in precedenza ma in una classe inferiore a quella che avrebbe frequentata in caso di promozione;
  2. ripetere l’anno, previo trasferimento presso altro Istituto d’istruzione statale, dello stesso o di diverso indirizzo di studi;
  3. abbandonare gli studi, non portando a compimento il percorso scolastico;

1. ripeto l'anno nella mia scuola

La differenza di età con i compagni

Nel caso si opti per ripetere l’anno, la sfida per il giovane è duplice:

  • da un lato, sentirsi riconosciuto da docenti e compagni come “il ripetente” in una classe che non si conosce non è certo incoraggiante per lo studio, dato il timore di commettere gli stessi errori dell’anno precedente;
  • dall’altro, arriverà il momento in cui (ammesso che nel frattempo non si sia stati nuovamente respinti) i propri vecchi compagni giungeranno all’Esame di Stato lasciando dietro di sé la scuola superiore, con la possibile conseguenza di demotivare ulteriormente lo studente che sa di dover restare almeno un altro anno a scuola.

2. mi trasferisco presso una scuola "più facile"

Il rischio di una scelta sbagliata

In caso di trasferimento presso altro istituto, i problemi sono analoghi a quelli illustrati al punto precedente, con in più le difficoltà poste dai cambiamenti in termini di: nuovi compagni, nuovi docenti, nuovo ambiente ed eventuali nuove materie non studiate in precedenza (nel caso di un cambio d’indirizzo).

A volte la scelta del nuovo Istituto/Indirizzo viene fatta unicamente pensando che si tratti di una scuola dove è più facile essere promossi. In tal caso occorre tener presenti due ordini di problemi:

  • Innanzitutto, che non esistono scuole facili, per cui si può essere respinti anche agli istituti professionali se non si raggiungono risultati di apprendimento adeguati;
  • In secondo luogo, per la buona riuscita scolastica è essenziale che l’indirizzo prescelto rispecchi le nostre inclinazioni e passioni. Per cui, scegliere una scuola “a caso” dove si studiano materie lontane dagli interessi del giovane, può rivelarsi un arma a doppio taglio, in quanto il rendimento dipende anche molto dall’interesse che le materie suscitano nello studente che, se ben motivato, studia maggiormente e più volentieri.

3. Abbandono gli studi

Non conseguire il diploma oggi

Il terzo caso, quello del precoce abbandono scolastico alla prima o alla seconda bocciatura, è il più delicato per diverse ragioni.

  • Innanzitutto, la legge prescrive il diritto-dovere di istruzione o formazione fino ai 16 anni. Ne consegue che la famiglia dovrebbe comunque provvedere ad inserire l’alunno minorenne in un qualche percorso di formazione professionale, cosa non sempre agevole;
  • lasciare la scuola comporta anche un rischio di esclusione sociale in quanto, uscendo dal contesto scolastico, non si ha modo di confrontarsi con i propri coetanei e si diviene degli “outsider” che improvvisamente fanno una vita diversa dagli altri, senza l’impegno quotidiano di andare a scuola;
  • infine, senza un diploma di scuola superiore si incontrano serie difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro se non in mansioni meno qualificate e mal retribuite.

 

RISCOPRI LA TUA VOGLIA DI APPRENDERE

Iscriviti oggi

Rivolgersi ad una scuola paritaria come la nostra significa allo stesso tempo:

  • poter aspirare a recuperare gli anni scolastici persi, con il pieno supporto didattico dei docenti e sostenendo gli esami in sede.
  • non dover ripiegare su una scelta di serie “B”. Il nostro Istituto infatti offre due indirizzi di studio molto interessanti e formativi, uno di ambito scientifico-tecnologico l’altro di ambito tecnico-economico. (Scopri i nostri corsi paritari);
  • cercare di evitare il rischio di una seconda (o terza) bocciatura: in un ambiente più disteso, con lo studente al centro, con docenti giovani e disponibili ad ogni chiarimento, col supporto pomeridiano gratuito allo studio individuale… è quasi impossibile fallire di nuovo. Solo chi non ha sposato la nostra idea di fare scuola per davvero e non si è impegnato, pensando che la promozione fosse garantita, ha avuto l’inaspettata sorpresa della bocciatura a fine anno oppure è stato invitato a rivolgersi altrove già in corso d’anno (Leggi le cause della bocciatura);
  • non abbandonare la regolare vita scolastica (Leggi: il rischio di dispersione scolastica);
  • ritrovare la voglia ed il piacere di apprendere in un ambiente sano, sereno e stimolante. Leggi i 10 motivi per cui scegliere gli Istituti Paritari Cameli;
  • raggiungere i tuoi traguardi successivi, dopo aver conseguito il diploma con soddisfazione (Università, Lavoro, ecc.).
Call Now ButtonCHIAMA ORA